Rick Dangerous

Condividi questo gioco

Rick Dangerous esce su Amiga 500 nel 1989 e viene subito accolto da critiche molto più che positive. “Vagamente” ispirato ad Indiana Jones, il nostro eroe precipita nel 1945 nella giungla, dove c’è la tribù dei Goolu. Si inizia subito con una bella palla di pietra che ci insegue (ve l’ho detto che era “vagamente” ispirato ad Indiana Jones). Più si avanza e più si capisce una cosa fondamentale del gioco: bisogna avere una buonissima memoria! Perchè? Semplice, alcune trappole sono nella schermata seguente e non le vedrete finchè non cambierete appunto schermata. Ma che succedeva? Cambiando schermata, magari cadendo da quella superiore, atterravate diretti sugli spuntoni che però non potevate aver visto prima. Quindi ogni volta, memorizzavate dov’era la trappola e precipitavate di conseguenza. Si avevano a disposizione otto vite, ma le si perdeva in pochissimo tempo. Si giocava con il joystick che avendo un solo pulsante, necessitava di un po’ di pratica. Tenendo premuto il pulsante del fuoco e muovendo la levetta in alto, si sparava un colpo. Facendo lo stesso ma con la levetta in basso, si lasciava una carica di dinamite. Ma occhio che dovevate correre al sicuro altrimenti uccideva anche voi. Qua e la nel livello erano sparse casse di munizioni che ovviamente non erano infinite. Titolare del maggior numero di madonne fin qui registrato per la realizzazione dei nostri video, Rick Dangerous è stato sicuramente un must have della fine degli anni ’80. Ebbe un ottimo successo e qualche anno dopo venne anche realizzato il 2, sempre con grafica stile fumetto/caricatura. E voi? Ci avete giocato? Lo avete finito? Raccontatecelo nei commenti, vi aspettiamo!

Purtroppo Rick Dangerous non è giocabile on-line

Gioca a Rick Dangerous