Itri e Gaeta

Itri e Gaeta

Secondo giorno consecutivo nel sud del Lazio, anche oggi sveglia presto e 322Km da fare. Anche oggi ringraziamo Google Maps che per portarmi a Gaeta mi ha fatto passare per strade sconosciute.

Oggi c’è il sole! Ecco la notizia vera. Dopo 10 giorni di pioggia consecutiva, finalmente il sole. Google maps parte subito bene portandomi a Gaeta da una strada che non farò mai più in vita mia, vi dico solo che vicino ad un santuario, ho dovuto fare lo slalom fra le mucche in strada che pascolavano e le galline che giravano libere. Detto questo, saluto la civiltà a Ceprano per ritrovarla 45 minuti (e centinaia di tornanti dopo) a Itri.  Un borgo medievale bellissimo, con un castello in ottime condizioni e le mura tutte attorno. Due interventi veloci e poi direzione Gaeta dove arrivo alle 10 e 35 di mattina. 

Vedo subito che ci sono le luminarie installate ed il viavai di turisti dice che probabilmente, l’iniziativa che va avanti ormai da 4 anni è sicuramente ben riuscita perchè Gaeta in questo periodo non aveva tantissimo turismo, è sempre una città di mare che vive da metà aprile a metà ottobre. Gaeta è una perla incastonata in un golfo meraviglioso. C’è il castello Aragonese che domina il golfo, la chiesa di San Giovanni a Mare (che era raggiungibile solo via mare in tempi antichi), la grotta del Turco, il duomo di S. Erasmo… e potrei andare avanti. La mia pausa pranzo la passo sempre per le viuzze del centro storico su al castello. C’è una vista meravigliosa a 360°, con il golfo di Gaeta da un lato e tutta la costa con Sperlonga dall’altro. Non vi dico dove ho mangiato, perchè mi prenderete in giro, stavolta infatti ho ceduto al McDonald di Formia (take away e pranzo al mare). Nel pomeriggio ho avuto modo di vedere lo spettacolo delle luminarie accese… vale davvero la visita! Prenotate più di un giorno per girare tutto il centro e vedere tutte le installazioni perchè è un vero spettacolo!

Km. percorsi: 322
Data: 26 Novembre 2019
Tempo: Soleggiato
Temperatura: 18°

Itri e Gaeta
Torna su